Movimento e ascolto

Home » Eventi » Movimento e ascolto
Caricamento Eventi
Questo evento è passato.
Sta per crearsi un luogo non luogo dove poter ritrovare le origini del movimento, dove poter raccontare ognuno la propria storia ascoltando dove va a finire il gesto. Al centro ho messo il respiro e intorno un corpo non addomesticato e danzante che sa riconnetterci all’autenticità. Sta per crearsi un luogo non luogo nella forma di incontro clandestini ed itineranti di danza contemporanea.
➡️Inizieremo mercoledì 5 dicembre ad Apara dalle 18.30 alle 19.45.
Gli incontri sono aperti a tutti i ricercatori del movimento.
👉Per info Daniela 3491573685
Il corpo non è qualcosa che abbiamo ma è ciò che siamo; è la radice che permette ai nostri pensieri di elevarsi e crescere lontani e autonomi. Un gesto ripetuto è un gesto che sa scavare nel nostro passato in ciò che desideriamo e se lo lasciamo andare saprà portarci dove è naturale andare, non dobbiamo opporre resistenza, la parola d’ordine è “ascolto”.
La mia ricerca sul movimento si intrecci con gli studi umanistici, con l’amore per la poesia, per l’ignoto e l’infinito, attraversa l’interesse per la pedagogia, l’attivismo politico, il femminismo nella sua veste più pura e non settaria. Trova un momento di alta sintesi nella gravidanza e nella nascita che arriva dopo anno di profonda ricerca artistica sfociata nel primo lavoro da autrice.
Quello che vado cercando è il senso profondo di libertà, quella perduta dimenticata e che ci spinge a cercare un nuovo modo di abitarci e di starci accanto. Per questo le lezioni saranno anche uno spazio dove poter apprendere gli strumenti per trovare il proprio modo di narrarsi e di relazionarsi che i corpi degli altri, arrivando pian piano a un contatto il più possibile sincero e autentico.

✔Conduce gli incontri Daniela Mariani:
Dopo aver frequentato la scuola del Balletto di Toscana e l’alta formazione presso l’Aterballetto, inizia l’approfondimento dello studio della danza contemporanea con Rebecca Murgi e Jonathan Pralenes (Francia) con i quali partecipa ai lavori: “Il collettivo e la diversità” presentato a Civitanova Danza nel 2009 e nel 2010 all’ HangartFest di Pesaro, e “Concerti” nel 2011(Teatro studio Mole Vanvitelliana). Dal 2012 collabora e lavoro con il danzatore Roberto Lori e continua la sua formazione con Simona Bucci negli appuntamenti di studio e ricerca. In seguito incontra i maestri, Frey Faust e Lara Martelli, che tutt’ora segue, assorbendo sempre più l’interesse per la conoscenza funzionale e sensibile del movimento. Nel 2016 termina il primo percorso di “Movimento dal Sensibile”, docente Lara Martelli e danza nella performance “Rasant”. Collabora con lavori teatrali dove cura il movimento e la gestualità degli attori.
A settembre 2017 presenta all’HangartFest il suo primo lavoro da autrice insieme alla danzatrice Martina Ferraioli “Accade due volte”.
Insegnante di danza e laureata in Filologia moderna all’università di Macerata.

Leave A Comment