COSA È STATA UNA DOULA PER ME…

Home » Articoli Default Blog » COSA È STATA UNA DOULA PER ME…

Vi dirò subito che nella mia “vita passata” dove ero la classica donna medico in carriera che non poteva mostrare i propri sentimenti non avrei mai immaginato di sentire il bisogno di avere una Doula accanto e di scrivere queste parole. E invece eccole qui che sgorgano da sole perché sono tutte racchiuse in questa foto.

Prima é necessario spiegare di cosa si tratta.

“Doula” è un termine greco che letteralmente significa “colei che si mette al servizio”.
NON È UNA FIGURA MEDICA e non é personale sanitario e soprattutto é sempre esistita, prima dei medici stessi.
In tutte le culture del passato si ritrova questa figura di donna che è dotata di puro altruismo e tanta empatia e che per queste sue DOTI INNATE riveste un ruolo di ACCOMPAGNAMENTO per gli altri.
Di solito accompagna il parto e dintorni, ma non solo, compare NEI MOMENTI DI PASSAGGIO (nascita, matrimonio, malattia, morte, eventi di vita che richiedono aiuto…).

La Doula c’è e SI METTE IN ASCOLTO.
Le Doule sono persone estremamente intelligenti perché sanno quando intervenire e sanno anche quando mettersi da parte e eclissarsi. OSSERVANO, COMPRENDONO E MAI GIUDICANO.

Possono dare un appoggio morale o possono fare lavoro molto pratico (la spesa, un massaggio ai piedi, tenerti il bambino, scopare per terra, chiamare al telefono qualcuno al posto tuo, rispondere al citofono e dire che non ci sei, aiutarti a vestire una persona morta, controllare che tu non venga disturbata…). QUALUNQUE COSA.

Il film “La vita è bella” diceva:
– Guarda i girasoli: s’inchinano al sole, ma se ne vedi uno che è inchinato un po’ troppo significa che è morto.
Tu stai servendo, però non sei un servo.
Servire è l’arte suprema.
Dio è il primo servitore.
Lui serve gli uomini, ma non è servo degli uomini –

Per questo ho scelto di avere una Doula che mi accompagnasse nella Nascita di mia figlia.

E perchè chiamare una estranea per farsi aiutare?
Si potrebbe pensare che la Doula sia una figura del passato che oggi non serve più e che appartiene ormai ai libri di antropologia.
Dopotutto per certe cose ci sono i parenti, gli amici e i medici…

Invece mai come oggi c’è bisogno di loro.
Mai come oggi le famiglie sono piccole e disgregate, i parenti pochi e lontani, gli amici indaffarati dietro al loro lavoro e “ognuno perso dietro ai fatti suoi”.
Oppure ci sono figure famigliari non efficaci, che sono presenti fisicamente, ma sono più di impiccio che di aiuto o non sanno gestire situazioni che non conoscono, oppure sanno aiutare a livello pratico, ma non emotivo. Oppure non sanno riconoscere i bisogni. Oppure non sanno quando é il momento di mettersi da parte…
E la medicina? É sempre più perfetta e produce personale sempre più aggiornato, ma sta perdendo di anno in anno la “vicinanza”.

Ecco perché la figura di una Doula ti consente di “abbandonarti” completamente quando non ce la fai più e vivere serenamente e appieno ogni esperienza.
Puoi lasciare i freni e piangere, al resto ci pensa lei.
Oppure puoi reggere e sentire che hai la situazione in mano perché lei ti appoggerà sempre.

Attenzione però: lei non si sostituirà a te nell’essere te stessa, non ti consiglierà, né sceglierà per te. Lei c’è e basta, per permettere a te di agire nelle migliori condizioni e senza paura.

La figura della Doula suscita ovviamente perplessità. Oppure balza agli onori della cronaca quando un Vip decide di averla accanto perché fa trendy.

Solo i reparti di ostetricia e ginecologia più aggiornati la accettano di buon grado perché per di più viene vista come personale non autorizzato e viene anche confusa dai parenti con le OS, le infermiere o le ostetriche.
Il personale medico teme sempre una intrusione nelle proprie competenze.

Niente di più errato. La Doula non si intromette mai in ciò che non è di sua competenza e, anzi, alleggerirebbe molto il lavoro del personale che spessissimo viene chiamato per situazioni che non lo riguardano. La collaborazione di Doule e ostetriche potrebbe ad esempio favorire un travaglio rendendolo meno doloroso e più agevole per tutte.

Ci sarebbe ancora molto da dire, ma non sono una esperta, questa è solo la mia opinione e lascio a chi ne sa di più le spiegazioni.

Io posso solo dire “GRAZIE” Doula Maki.

#Doula #Doule #coseunadoula #pediatracarla

By |2018-11-12T11:55:55+00:00Novembre 8th, 2018|Accompagnare la Vita, Maki|0 Comments